C14 Journal_Preview

C14 Journal_Preview

Quando ho proposto C14 Magazine allo studio l’ho fatto sottotono, l’ho presentata come una cosa di poca importanza, un argomento secondario durante una riunione generale. Non ho neanche parlato degli obbiettivi, di formato o di periodicità. Sorprendentemente l’approvazione è stata immediata, l’idea stranamente condivisa da tutti, quasi si trattasse di un’esigenza, una necessità comune e chiaramente individuata. Non mi capita mai, neanche per i progetti di cui vado più orgoglioso o che mi sembrano assolutamente incontestabili. A quel punto ho capito. Ho capito che non si trattava soltanto di uno strumento di comunicazione, come può essere un sito o una brochure, ma era già molto di più. Un modo per attuare un’introspezione dello studio? Un sistema di sintesi vivo, pulsante e veloce (e finalmente su carta stampata, aggiungerei) sul quale tutti potessimo esprimere opinioni libere, senza l’incubo della comunicazione istituzionale che altri strumenti contemplano? Staremo a vedere. Per ora esce il primo numero e se sarà o meno un progetto interessante starà a voi, che avrete voglia di leggerlo o semplicemente di sfogliarlo, giudicare. Per noi come Gruppo C14 lo é già, ma faremo cio’ che e’ necessaio per portarlo avanti e convincervi. Intanto ringrazio tutti i miei partner e collaboratori che ci hanno creduto e lo hanno reso possibile e che, avendo commesso il grave errore di iniziare, da oggi in avanti non potranno più tirarsi indietro. Un ringraziamento speciale va anche alla redazione di Diorama Magazine, che si occuperà dell’editing dei contenuti.

Alexander M. Bellman

Comments are closed.