Tower Hall

Tower Hall

Piazza Gae Aulenti, Milano

Gli strumenti di un architetto si sa, sono carta e grafite utilizzati insieme per creare un disegno, anteprima di ciò che si vuole realizzare. A volte però l’immaginazione può portare a vedere uno di questi strumenti come una entità singola, come accade per l’ORIGAMI*, proiezione della realtà formato da sola carta.
Come onde sonore che si propagano nell’ambiente, il controsoffitto della sala multipurpose si muove al pari di un foglio di carta piegato ed in continuo movimento, mimando un maxi origami*. Un’onda continua in grado di accogliere il visitatore partendo dal foyer e arrivando fino alla sala principale, movimento che offre una forte caratterizzazione agli ambienti interni ed una particolare vista prospettica, guidando l’osservatore fino al limite del palco.

In contrapposizione allo skyline curvo ed armonioso degli esterni, gli spazi interni sono ricchi di linee tese e geometrie spezzate, dove l’attento studio dell’illuminazione interna consente di creare particolari effetti e scenari luminosi, che disegnano tagli continui nel controsoffitto e nel rivestimento in boiserie di rovere delle pareti perimetrali. I centosessanta spettatori che animeranno la sala, saranno immersi in un ambiente pensato come una cassa armonica, dove suoni sono calibrati alla perfezione per “rimbalzare” sulle superfici inclinate del soffitto.

*con il termine ORÌGAMI si intende l’arte di piegare la carta (O-RI-GAMItermine derivato dal giapponese, ORI piegare & KAMI carta).

Info

  • Data : 14.06.2014