C14 Journal Issue N08

C14 Journal Issue N08

In generale e senza generalizzare si può affermare che, alla categoria (talvolta) professionale di architetti/designer di
cui faccio parte, gli origami piacciono. Tanto, tanto e tanto. Dirò di più: nell’improbabile caso in cui alcuni di noi
– sicuramente deviati – non amassero poi così incondizionatamente quei fogliettini di carta ripiegata a unicorno o a
farfallina e, anzi, preferissero usare quel simpatico pacchetto di Muji contenente quadratini di cellulosa colorata e
istruzioni incomprensibili per scopi più igienici, ebbene, costoro non avrebbero mai, e dico mai, il coraggio di affermarlo
in pubblico. Pur non essendo quindi un amante della materia, insieme ai miei adoratissimi collaboratori ho ritenuto
interessante proporvi, come argomento centrale della rivista, un articolo che affrontasse il tema origami secondo una
logica orientata all’analisi di alcuni aspetti matematici, visto che il contenuto poetico e melanconico di una piccola gru di
carta non sfugge oramai a nessuno. Ah, dimenticavo… il filo conduttore, a questo giro, è per l’appunto una miscela densa
e multidisciplinare di poesia, arte e matematica e, a tale proposito, vale proprio la pena di sfogliare – se non addirittura
di leggere – il pezzo dedicato alla mostra/installazione di Paolo Bottarelli The Illusion of the Second Sun, che ho avuto
il piacere di curare.

Enjoy

Leggi qui

Add Comment